cerca

Beauty care e uomini: chi ha detto che le cose siano slegate?

Beauty care e uomini: chi ha detto che le cose siano slegate?

Beauty care e uomini: chi ha detto che le cose siano slegate?

L’emancipazione femminile della nostra epoca storica, martellante (per fortuna) e fenomeno galoppante (ancora meglio) ha contribuito ad una “liberazione” dell’uomo da una mascolinità tossica. Quest’ultima lo ha da sempre relegato ad un ruolo di macho seduttore, freddo, razionale, a cui non era concesso avere emozioni o breakdown.
Se la donna ha voglia di uscire dall’idea che la bellezza sia la sua unica prerogativa, l’uomo sembra invece voler accedere a questo “nuovo mondo”. Ovviamente, il tipo di strumentalizzazione del corpo maschile risulta essere totalmente diversa e così anche il rapporto dello stesso con la beauty care, ma non si può fare a meno di notare quanto l’interesse maschile per la cura di sé sia “naturale”. Sì perchè “naturale” è tutto ciò che accade spontaneamente, al di là del sesso di appartenenza.

Cosa curano principalmente di sé gli uomini?

Sono stati fatti diversi studi (di cui uno specifico di Treatwell) sulla netta crescita della beauty care maschile: depilazione, trattamenti per capelli e barba, manicure, creme anti-age, massaggi. Ciò non deve stupire, poiché (molto probabilmente) gli uomini non hanno potuto dimostrare interesse per la bellezza e la cura di sé per evitare di perdere il loro status di maschio alpha. Un po’ come è successo (e succede ancora, ma questo è molto più grave) alle donne in molti settori professionali. Ad entrambi i sessi sono stati attribuiti pregi e difetti più per relegarli ai propri ruoli che su base scientifica.

Dalle ricerche di mercato condotte su molti uomini che acquistano prodotti di bellezza, si evince che preferiscano pochi prodotti di marchi specifici, senza spaziare eccessivamente.

Ma come orientano i loro acquisti?

I consigli per gli acquisti maschili arrivavano dalla compagna (67%), mentre poco meno di un quinto (19%) ha dato ascolto a un’amica. Solo l’11% si è fidato del giudizio della mamma, di una sorella o di un’altra parente. Gli uomini raccolgono dunque anche i pareri femminili per ottenere il loro apprezzamento (a parte invertite, ciò risulterebbe tremendamente sessista e c’è molto su cui riflettere) e si fidano di pochi brand.
Curare barba e capelli, depilarsi o sottoporsi a docce solari, utilizzare creme, fare manicure con tanto di smalto lucido: se le donne si espongono tanto per dare suggerimenti agli uomini, cosa consigliano di evitare? Cosa preferiscono?

  • BARBA E CAPELLI: una donna su due (52%) ritiene che la barba abbia il potere di rendere qualunque viso più attraente. Secondo il 60% delle intervistate, per quanto riguarda i capelli, è bandito il riporto per nascondere la calvizie, tinte esagerate e l’USO DELLA PIASTRA.
  • SOPRACCIGLIA: il 78% delle donne intervistate preferisce un look naturale. Ciò significa che gli uomini possono sì sfoltire le sopracciglia in zone strategiche, senza rimodellare o ridisegnare esageratamente l’arcata. Il restante 22% le preferisce folte e “selvagge” e solo l’11% le vorrebbe perfettamente simmetriche e lineari.
  • CERETTA: una donna su due (54%) dichiara di preferire l’uomo più peloso. Di queste, il 32% non disdegnerebbe la ceretta maschile in casi di forte irsutismo, soprattutto se il compagno fa sport.
  • MANICURE: circa il 24% delle donne ha rivelato che le mani sono la prima cosa che notano in un uomo. Gli uomini si trovano d’accordo sull’importanza di avere unghie curate: uno su due (53%) si sente più a suo agio quando sfoggia mani in perfetto ordine. I Millennials (54%) battono però gli over 55 (23%) e non si vergognano di cedere allo smalto lucido come hanno fatto le star Harry Styles a Brooklyn Beckham.

Le profumerie Camurati vantano una vasta linea di prodotti per la beauty care maschile e tanti esperti vi aspettano per darvi preziosi consigli!

 

 

Stiamo aggiornando il catalogo prodotti del Brand