cerca

Profumo e fragranze: 5 domande a cui hai sempre voluto rispondere

Profumo e fragranze: 5 domande a cui hai sempre voluto rispondere

Conosci i brand del mondo del profumo e fragranze, le note adatte alla tua personalità, resti aggiornato con tutte le novità (delle Profumerie Camurati, vero? xD)…

…eppure ti piacerebbe sapere di più della boccetta profumata che hai davanti, magari della storia stessa del profumo e di come le sfumature olfattive agiscano su di noi.
Ci sono domande che abbiamo voluto raccogliere in questo articolo e che rispondono un po’ a quegli interrogativi sulle fragranze che forse almeno una volta ci siamo tutti/e posti.

Abbiamo già parlato ad esempio, della storia di un profumo iconico come Chanel N°5, della piramide olfattiva, o di cosa ci sia dietro le quinte della sua creazione. 
Con l’appuntamento di questo venerdì abbiamo provato a mettere insieme le domande più comuni su profumo e fragranze, cercando di reperire risposte più esaustive possibili.

Cuiriosa/o?

Aspetta un attimo, prima abbiamo noi una domanda per te…

Ci sei già stato nelle nostre Profumerie? I nostri punti vendita si trovano in Piazza Adriano 1, in via Ettore De Sonnaz 13E e a San Mauro Torinese (Strada Settimo 338).
Scegli quella più vicina e vieni a trovarci: per te tanti consigli dal nostro staff super preparato e aggiornato su tutte le novità! Senza dimenticare il mondo di sconti a cui potrai accedere! Da noi li troverai TUTTO L’ANNO! Sì, perché nelle Profumerie Camurati troverai prezzi competitivi 12 mesi su 12.

Dubbie e curiosità dal mondo profumo e fragranze: 5 domande

Preparate i registratori e i taccuini: quante domande vi siete avete già posti e quante sono invece nuove?

  1. Ma la parola profumo da dove viene e che significa?

    L’origine non è del tutto chiara, ma si presume derivi da per fumum”  ovvero “attraverso il fumo”. Ciò rappresentava però il suffumigio, ovvero una pratica basata sulla riduzione di una sostanza in fumi o vapori a scopo terapeutico.

  2. Chi sarà stato il primo a inventare il profumo?

    È stata ritrovata una tavoletta incisa con scrittura cuneiforme , risalente al 1200 a.c. Una volta tradotta, è stato possibile leggere la storia di Tapputi, una donna che lavorava nel palazzo dei re babilonesi, realizzando per loro i primi profumi di cui abbiamo traccia. I registri ci riportano diversi dati: usava fiori, oli, erbe, mirra e balsamo per creare i le sue fragranze, aggiungendo acqua e altri solventi. Era inoltre in grado di estrarre le essenze aromatiche. Chissà sia proprio lei il primo naso della storia!

  3. Che importanza aveva il profumo nell’antichità?

    L’esempio degli antichi egizi è davvero affascinante: non solo ritenevano che il profumo avesse doti curative, ma erano fortemente convinti che i profumi fossero il sudore del dio del sole Ra. Avevano inoltre un dio del profumo, Nefertum. La storia giunta fino a noi racconta che Nefertum avesse portato a Ra un fiore profumato per alleviarne le sofferenze, ovvero il fior di loto emerso dal Caos iniziale, simbolo della nascita e di rigenerazione.

  4. Esistono i profumi all’odore di cibo?

    Ebbene sì. Dall’ Eau de Toast creato dalla Federazione dei Panettieri, allo spray per il corpo alla fragranza di…hamburger! L’odore potrebbe confondermi ma voi resistete e non usatelo in cucina!

  5. Qual è il prezzo del profumo più costoso al mondo?

    Non è propriamente un’idea regalo: Shumukh, prodotto dalla Spirit of Dubai Parfums negli Emirati Arabi costa “solo” un milione e mezzo di euro, per una boccetta di appena 197 centimetri. Che affare!

Hai altre domande curiose sul mondo del profumo e delle fragranze?

Scrivici in Direct o su Messenger!

Al prossimo venerdì! 

Stiamo aggiornando il catalogo prodotti del Brand